Follow by Email

martedì 5 luglio 2011

UNA MATTINA DI LUGLIO

Il bianco s’asciuga
ma lascia graffi di ghiaccio,
incontenibili e violenti,
e questo vento d’Oriente
che dovrebbe placare i deliri di chi non ha più occhi…
scuote le voci inquiete degli spettri mai sazi.

Chi un tempo ti lodava con canti
oggi ti denigra con sdegno!
Cosa sarà cambiato, il cielo?
La percezione?
L'aria che si respira?I buchi neri?...
O semplicemente... nulla?...

E la luna
dietro l’oblò
sbatte le ciglia
e ritrova la sua terra…

(Barbara De Palma)

1 commento:

  1. "O semplicemente... nulla?...

    E la luna
    dietro l’oblò
    sbatte le ciglia
    e ritrova la sua terra…"

    Tutto il mistero di una vita - e della vita - in un pugno. Piccolo margine a racchiudere l'eterno.
    Un interrogativo.. e la sua "risposta":
    tre punti, uno spazio
    e la vita che va...

    J.

    RispondiElimina